Alternativa Popolare

Ho aderito con entusiasmo al Nuovo Centrodestra fondando un circolo di cui sono attualmente presidente.

Ho partecipato al primo convegno degli amministratori locali svoltosi a Roma a fine febbraio 2014 e mi sono sentita confermata nella mia scelta. In quell’occasione ho percepito innanzitutto un clima di amicizia e di stima reciproca tra coloro che il 15 novembre 2013 hanno avuto il coraggio di rischiare e di intraprendere questo nuovo percorso e tutti gli altri amministratori lí presenti, me compresa, che hanno deciso di raccogliere questa sfida giocandosi fino in fondo la partita.

Un’ulteriore conferma é stata l’Assemblea costituente dell’11, 12 e 13 aprile 2014 che ha sancito ufficialmente la nascita del NCD come partito. E che partito! Un partito che si propone come riferimento per tutti i moderati che hanno a cuore il bene comune e il futuro del nostro Paese, che ce la sta mettendo e ce la metterá tutta per riconquistare con i fatti e la buona politica tutti coloro che, ormai delusi e senza speranza, non hanno nemmeno piú la voglia di andare a votare.

Proprio per questo motivo e per rimarcare ancor di più la radice moderata di questo partito il 18 marzo scorso NCD, constatato che la volontà originaria di contribuire al rinnovamento del centrodestra non corrisponde più alle esigenze dell’attuale scenario politico a causa della persistente deriva populista che lo stesso ha assunto, ha concluso la prima fase del suo percorso e si è trasformato in Alternativa Popolare. AP si pone oggi nelle condizioni di essere un punto di riferimento reale per molti cittadini che cercano una rappresentanza moderata all’interno dei valori del Partito Popolare Europeo.

Lascia un commento