Politica

Mi é sempre piaciuta la politica.

A quella “attiva”, dove ci metti la faccia e ti metti in gioco tu in prima persona, ci sono arrivata in etá matura, su sollecitazione di un amico che era da un sacco di tempo che me lo proponeva. Quando finalmente dopo anni gli ho detto di sí temevo svenisse per la sorpresa…

Mi sono candidata per la prima volta nel 2007 alle elezioni del consiglio comunale di Legnano nella lista di FI (poi confluita nel PDL). Grazie alla vittoria giá al primo turno sono stata eletta consigliere comunale. Durante quel mandato ho svolto il ruolo di capogruppo, di presidente della commissione istruzione e componente della commissione cultura. 

Mi sono nuovamente candidata, sempre con il PDL, nel 2012. Abbiamo perso per un soffio al ballottaggio e quindi sono stata consigliere di minoranza per cinque anni.  A seguito dello scioglimento del PDL avvenuto a fine 2013, ho aderito al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano. (Qui il mio intervento con le ragioni di questa scelta). Nel 2014 sono stata candidata per NCD al Parlamento Europeo per la circoscrizione Nord Ovest, raccogliendo oltre 18.000 preferenze risultando la prima dei non eletti.

Alle elezioni amministrative dell’11 giugno 2017 per il rinnovo del Consiglio Comunale di Legnano, pur avendo conseguito un ottimo risultato personale in termini di preferenze, la lista di Alternativa Popolare non ha superato lo sbarramento del 3% e quindi non sono stata eletta.

Ora, continuo a condividere il progetto politico di Alternativa Popolare, confluita in Civica Popolare – Lorenzin, che ritengo corrispondente ai miei valori di riferimento e ai contenuti che hanno sempre caratterizzato la mia azione politica e amministrativa.

All’interno di questa collocazione politica ho accettato di candidarmi alle elezioni regionali 2018 per la Lombardia nella lista “Gori Presidente” e al Senato nella lista “Civica popolare – Lorenzin”.

Chi mi conosce sa che sono e resterò moderata nei contenuti, nelle azioni e nei toni, in politica come nella vita. Nel mio operare sia in ambito sociale che politico mi sono sempre ispirata alla dottrina sociale della Chiesa e ogni volta che mi è stato possibile mi sono adoperata per il perseguimento del bene comune. Nelle parole e nei fatti. La prima coerenza verso me stessa e la mia storia politica e umana e verso coloro che mi hanno sempre sostenuto in questi anni accordandomi la loro preferenza credo sia quella di tenere fede a questo mio modo di essere.

 

 

Lascia un commento