CONCILIAZIONE VITA LAVORO

Più servizi per l’infanzia, più donne libere di lavorare.

I dati dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro parlano chiaro: nel 2016 in Lombardia ben 5.000 mamme hanno dato le dimissioni per “difficoltà nella gestione delle cure familiari”. Più di 3.000 hanno dichiarato di averlo fatto perché i figli non sono stati accolti al nido, perché non avevano parenti che potessero aiutarle o perché i costi per l’assistenza privata (babysitter, tagesmutter) erano troppo gravosi.

Bisogna far di tutto per rimuovere gli ostacoli che allontanano le donne dal mondo del lavoro, perché è importante per lo sviluppo della nostra regione ma, soprattutto,perché è giusto farlo.

Giorgio Gori una volta eletto Presidente della Regione Lombardia si impegna a realizzare 5.000 nuovi posti negli asili nido e a rendere il costo più accessibile alle famiglie. Perché anche in questo la Lombardia possa essere ai livelli dei Paesi più avanzati d’Europa:

#FareMeglio #VolaColombo #Lombardia2018

This entry was posted in Regionali 2018. Bookmark the permalink.

Lascia un commento